Candidatura spontanea

Non hai trovato quel che cercavi? Mandaci una candidatura spontanea. Ti contatteremo non appena si presenta un'opportunità.

Candidati


Gessatore o pittore? Perché non entrambi?

Il gessatore realizza rivestimenti e decorazioni in gesso. Costruisce tramezzi e monta telai metallici, posa controsoffitti e pavimenti. Svolge anche lavori d’isolamento termico e acustico, protegge i muri dall'umidità. A seconda della sua abilità, gli sono affidati compiti decorativi: modanature, rosoni, cornicioni.

Il gessatore lavora solo o in squadra, a stretto contatto con altri mestieri come i piastrellisti e i pittori. In base ai prodotti usati, deve portare una maschera per salvaguardare le vie respiratorie dalle polveri. Appollaiato su una scala o su un ponteggio, non soffre certo di vertigini. Si sposta spesso da un cantiere all’altro.

Competenze richieste: abilità manuale — attitudine al calcolo — buona rappresentazione spaziale — ordine e pulizia — resistenza fisica

Il pittore applica le vernici su vari elementi di un edificio: muri, soffitti, pavimenti, finestre, persiane, etc. Posa la carta da parati, i tessuti, i rivestimenti murali e realizza i lavori di decorazione. Calcola le superfici da trattare e la quantità di materiale necessaria. Valuta i costi e sa stilare un preventivo. Prepara il proprio materiale, mescola i colori oppure li ordina. Applica la vernice al pennello, al rullo o alla pistola a spruzzo e sa lavorare l’intonaco per strutturare una superficie.

Soltanto gli oggetti mobili e facilmente trasportabili (finestre, porte, parti di macchine, etc.) sono dipinti in officina: il pittore lavora dunque per la maggior parte del tempo nei cantieri. Passa in continuazione da un cantiere all'altro: nuove costruzioni, edifici in trasformazione o locali abitati da rinnovare. Lavora solo o in squadra.

Competenze richieste: abilità manuale — attitudine al calcolo — buona rappresentazione spaziale — ordine e pulizia — resistenza fisica — buon equilibrio

Display shares